http://marketinglegale.it/images/studio-legale-avvocati.jpg

reato di adescamento | avvocato penalista | diritto penale

Finalmente si è arrivati ad uniformare questo reato, il Parlamento ha approvato la normativa che permetterà di attuare una punizione più rigida per i reati che si riferiscono alle violenze suo minorenni. Ci sono stati 503 giudizi a favore da parte della Camera per far valere la legge 2326, "ratifica e applicazione dell’Accordo del Consiglio d'Europa salvaguardare i minorenni contro le violenze a livello sessuale".

La legge è stata recentemente introdotta a livello comunitario nel mese di ottobre 2007 a Lanzarote, nelle Canarie. Siffatta Convenzione poneva dei vincoli ai membri del Consiglio europeo sulla variazione della norma di carattere penale in materia di abuso dei minorenni e violenza a livello sessuale, in modo tale da rendere concordanti le singole normative di carattere nazionale per impedire che si commettano illeciti sessuali all’interno di uno Stato tranne da questo punto di vista.

Il nostro ordinamento giuridico ha dovuto attenersi alle normativa di carattere comunitario, introducendo i reati di seduzione dei minori anche attraverso internet, a cui si da il nome di grooming, e pure gli illeciti di pedofilia e pedopornografia o che incitano, sempre sulla rete, a commettere illeciti su minorenni.

Principalmente, l’art. 414 bis del codice penale applica la punizione con l’arresto da 3 a 5 anni a colui che con qualsiasi mezzo e quindi anche attraverso internet induca in maniera pubblica a commettere reati di prostituzione di minori e di violenze sessuali sempre su minori.

AVVOCATO DIFENSORE | DIRITTO PENALE

reato estorsione | avvocato penalista | diritto penale

Per il nostro ordinamento giuridico il reato di estorsione viene commesso da chi, con atteggiamenti prepotenti e intimidatori, costringe uno o più individui a compiere o celare qualcosa per conseguire un ingiusto profitto recando danno ad altre persone.

Questo reato viene regolarmente disciplinato dall’art. 629 del nostro Codice Penale. Viene considerato ingiusto e illegale il profitto che non ottiene tutela né direttamente che indirettamente dalla nostra legislazione.

Le attività che configurano un reato di estorsione sono: il racket o pizzo commessi da associazioni mafiose, di solito per ottenere da parte di una persona che svolge attività economiche il pagamento di una somma regolare in cambio di protezione; il comportamento che pone in essere dei veri e propri ricatti da parte del datore di lavoro che concorda con i propri dipendenti retribuzioni che non corrispondono per nulla a quello che è realmente il tempo impiegato nello svolgimento delle attività lavorative.

Tra i reati di estorsioni vengono evidenziati anche il sequestro di una persona in cambio di denaro e la concussione, anche se il nostro ordinamento giuridico li ritiene come reati a parte che vengono puniti con condanne molto più pesanti.

Il reato di estorsione si configura come quella attività che permette alle associazioni di stampo mafioso di conseguire somme di denaro molto elevate ma soprattutto di essere in grado di controllare direttamente un determinato territorio.

Per la precisione, riconosciamo 4 principali fattispecie di estorsione a stampo mafioso in merito a quanto precisato e chiarito nel rapporto di SOS Azienda [senza fonte]: paga "pattuita": Viene liquidata una volta tanto all'entrata e poi vengono concordate somme mensili in genere relazionate alle operazioni conseguite nell’ambito degli affari.

Contributo all'organizzazione mafiosa: In maniera ciclica 2 o più persone richiedono di versare un contributo per le differenti ricorrenze. Contributo in natura: Vengono garantite prestazione senza alcuna remunerazione alle organizzazioni di stampo mafioso (come matrimoni e battesimi gratis). Cavallo di ritorno: Si fa riferimento al furto di auto, macchine agricole o altro che vengono restituite solo dopo il pagamento del pizzo.

Un’equipe di avvocati penalisti specializzati nei differenti reati del diritto penale. Contattaci, l’ avvocato penalista è un esperto o professionista specializzato nella difesa processuale nei seguenti reati penali:  Stalking, Mobbing, Morte per colpa medica, Peculato, Corruzione, Concussione, Abuso d'ufficio, Estorsione, rapina, furto, Reato delitto di falso, spaccio di sostanze stupefacenti, Omicidio colposo, Lesioni, Ingiuria, Diffamazione, calunnia, oltraggio a pubblico ufficiale, Penale internet, Falso in bilancio, Bancarotta, Frode, traffico di droghe, Truffa, Appropriazione indebita, truffe online, diffamazione a mezzo stampa, diffamazione su face book, Ricettazione, Contraffazione, Colpa professionale, Contraffazione opere d’arte, Contraffazione di marchio e brevetti. L’ avv Penalista è il professionista esperto in Procedura penale.